QUITO

QUITO

Cose da fare - generale

Patrimonio Culturale dell’Unesco, con il suo centro storico più grande ed intatto dell’America Latina, Quito accoglie i suoi visitatori scoprendo immediatamente le sue carte ed affascinandoli in una mescola di presente e passato bene integrati. Dal Museo di Arte Precolombiana, magnificamente ambientato in una struttura del XVII secolo, alla chiesa de La Compañía de Jesús, meraviglioso esempio di straordinaria abilità artistica degli artigiani locali, si passeggia sempre “a naso in sù” per godere dei tanti palazzi e balconi in stile coloniale.

Cultura e Storia

Cultura e Storia La data della sua prima fondazione è incerta; i registri più antichi si trovano nell'hacienda del Inga; tuttavia si pone la sua nascita al 6 dicembre del 1534 con la conquista spagnola. Fu la prima città dichiarata, insieme a Cracovia in Polonia, come Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, il 18 settembre 1978. Nel 2008 è stata nominata sede dell'Unione delle Nazioni Sudamericane (Unasur).

Natura e ambiente

Natura e ambiente Capitale dell'Ecuador, Quito è situata sopra il bacino idrografico di Guayllabamba, nella pendenze orientali dello stratovulcano attivo Pichincha, nella parte occidentale delle Ande. Si incontra ad una altitudine di 2 850 m sul livello del mare, il che ne fa la seconda capitale amministrativa più alta del mondo, dopo La Paz.

Suggerito perché

Quito conta la più ricca e importante collezione di arte coloniale d'America, In effetti la scuola d'arte quitegna fu la più importante della colonia e si evidenzia per artisti indigeni e meticci di grande valore che hanno lasciato una eredità senza paragoni nel nuovo continente. per l'importanza di questi patrimoni architettonici, l'UNESCO ha dichiarato Quito patrimonio dell'umanità nel 1978.

Curiosità

Sebbene sorga in prossimità dell'equatore, Quito gode di un clima temperato, con escursioni termiche annue poco accentuate, notti fresche e precipitazioni abbondanti. La stagione secca è breve, dura da giugno a settembre, periodo nel quale le precipitazioni sono scarse, non superando i 70 mm, contro i 150 mm di marzo e i 170 di aprile, i mesi mediamente più piovosi della capitale ecuadoriana. In luglio e agosto la temperatura è leggermente più calda di giorno, mentre nel resto dell'anno la si può definire temperata, le notti sono fresche, nel gennaio del 2006, la temperatura scese eccezionalmente sotto lo zero, arrivando a −2 °C.

Hotel su richiesta

Purtroppo non ci sono offerte per soluzioni con cucina disponibili in questa località.

UN ECUADOR DIFFERENTE

QUITO
Partenza da Quito per scoprire le meraviglie del Paese dal Dettaglio
Visualizza